Riciclaggio di auto dal Piemonte al Marocco, nei guai un demolitore di Leini

Dodici misure cautelari sono state eseguite nei confronti di altrettanti italiani, romeni e nordafricani nell’ambito di un’indagine della polizia stradale su un giro di riciclaggio di auto dal Piemonte al Marocco. Sette persone sono finite in carcere, altre tre ai domiciliari, mentre nei confronti di due componenti della banda è stato disposto l’obbligo di firma.

Per approfondire clicca qui

@gruppolavoce

 

Share

Leave comment