Il settore auto chiede un piano coordinato di incentivi

L’intero settore automobilistico europeo torna a rivolgersi alle istituzioni e ai governi nazionali, chiedendo un intervento coordinato per il rilancio del mercato e delle attività produttive dopo il “grave impatto” della pandemia da coronavirus. Le quattro associazioni di rappresentanza più importanti (Acea per i costruttori, Clepa per i fornitori, Cecra per gli autoriparatori ed Etrma per i produttori di pneumatici) hanno pubblicato un piano d’azione con 25 raccomandazioni per garantire la ripresa dell’intera filiera legata al mondo delle quattro ruote e con una una richiesta prioritaria: un piano coordinato di incentivi.

Per approfondire clicca qui

Share

Leave comment