Mercato auto Italia, il grido d’allarme dell’Unrae: “A marzo vendite giù dell’85%”

L’associazione dei costruttori esteri che operano in Italia ha anticipato i numeri del bimestre marzo-aprile, in cui rispetto allo stesso periodo del 2019 si perderanno 350 mila macchine per colpa dell’epidemia di Coronavirus. A fine anno, le immatricolazioni saranno comprese tra 1,2 e 1,6 milioni. Il presidente Crisci: “tutelare la rete dei concessionari

Per approfondire clicca qui

@ilFattoQuotidiano

Share

Leave comment