Acciaio inglese vittima di Brexit. British Steel sull’orlo del collasso, a rischio 25mila posti

British Steel è sull’orlo del collasso: per evitare l’amministrazione controllata il secondo gruppo siderurgico in Gran Bretagna deve ottenere 30milioni di sterline di finanziamenti di emergenza dal Governo. I posti di lavoro dei 5mila dipendenti diretti sono a rischio, così come quelli delle 20mila persone che lavorano nell’indotto.

Per approfondire clicca qui 

@ilsole24ore

Share

Leave comment