Ecobonus Veicoli 2019: Incentivi per Auto Green

Il 31 dicembre scorso è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la cosiddetta Legge di Bilancio 2018 che prevede #disincentivi, sotto forma di imposta, per l’acquisto di autovetture nuove con emissioni di CO2 superiori ad una certa soglia (crescenti al crescere del livello di emissioni) e contestualmente #incentivi, sotto forma di sconto sul prezzo, per l’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni.

#DISINCENTIVI
A decorrere dal 1° marzo 2019 e fino al 31 dicembre 2021, chiunque acquista, anche in locazione finanziaria, e immatricola in Italia un veicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica è tenuto al pagamento di un’imposta parametrata al numero di grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro eccedenti la soglia di 160 CO2 g/km, secondo i seguenti importi:
1.100 €   ➡️ emissioni nuovo veicolo 161-175 CO2 g/km
1.600 €  ➡️ emissioni nuovo veicolo 176-200 CO2 g/km
2.000 € ➡️ emissioni nuovo veicolo 201-250 CO2 g/km
2.500 €  ➡️ emissioni nuovo veicolo superiori a 250 CO2 g/km
L’imposta di cui sopra è altresì dovuta da chi immatricola in Italia un veicolo di categoria M1 già immatricolato in un altro Stato.

#INCENTIVI
Per provvedere all’erogazione dei contributi statali è istituito un fondo con una dotazione di #60 milioni di euro per il #2019 e di #70 milioni per ciascuno degli anni #2020 e #2021, che costituisce limite di spesa per la concessione del beneficio a chi acquista, anche in locazione finanziaria, e immatricola in Italia, dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021, un veicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica, con prezzo risultante dal listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice inferiore a 50.000 euro IVA esclusa, è riconosciuto:

a) a condizione che si consegni contestualmente per la rottamazione un veicolo della medesima categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3, e 4, un contributo pari a
6.000 €  ➡️ emissioni nuovo veicolo 0-20 CO2 g/km
2.500 €  ➡️ emissioni nuovo veicolo 21-70 CO2 g/km

b) in assenza della rottamazione di un veicolo della medesima categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3, e 4, un contributo di entità inferiore pari a
4.000 €  ➡️ emissioni nuovo veicolo 0-20 CO2 g/km
1.500 €   ➡️ emissioni nuovo veicolo 21-70 CO2 g/km

Il veicolo consegnato per la #rottamazione deve essere intestato da almeno dodici mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi alla data di acquisto del medesimo veicolo, ovvero, in caso di locazione finanziaria del veicolo nuovo, deve essere intestato, da almeno dodici mesi, al soggetto utilizzatore del suddetto veicolo o a uno dei predetti familiari.

Entro quindici giorni dalla data di consegna del veicolo nuovo, il venditore ha l’obbligo, pena il non riconoscimento del contributo, di avviare il veicolo usato per la demolizione e di #provvedere #direttamente alla richiesta di cancellazione per demolizione allo sportello telematico dell’automobilista.

Il venditore consegna i veicoli usati ai centri di raccolta appositamente autorizzati, anche per il tramite delle case costruttrici al fine della messa in sicurezza, della demolizione, del recupero di materiali e della rottamazione. I veicoli suddetti non possono essere rimessi in circolazione.

#INCENTIVI PER MOTORINI
A coloro che, nell’anno 2019, acquistano in Italia, anche in locazione finanziaria, un veicolo elettrico o ibrido nuovo di fabbrica, di potenza inferiore o uguale a 11 kW, delle categorie L1 e L3 e che consegnano per la rottamazione un veicolo delle medesime categorie di cui siano proprietari o utilizzatori, in caso di locazione finanziaria, da almeno dodici mesi, è riconosciuto un contributo pari al 30 per cento del prezzo di acquisto fino ad un massimo di 3.000 euro nel caso in cui il veicolo consegnato per la rottamazione sia della categoria euro 0, 1 e 2.
Per la concessione del contributo è autorizzata la spesa di euro 10 milioni per l’anno 2019.

Share

Leave comment